Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Carmelo Lazzaro

Carmelo Lazzaro

Un pari, uno a uno, per l’Akragas a Castelvetrano contro il Cinque Torri. I biancazzurri di Giovanni Falsone erano passati in vantaggio nel primo tempo con Castaldo. Poi l’Akragas è rimasta in dieci per l’espulsione del difensore Armenio. Il Cinque Torri ha pareggiato con Coppola ed ha anche colpito la traversa.

L’immagine più bella del pomeriggio calcistico a Castelvetrano è, però, quella che pubblichiamo: i tifosi dell’Akragas presenti allo stadio “Paolo Marino”. Non molti ma si sono fatti sentire. Presenti a sostenere la squadra del cuore indipendentemente dalla categoria.

Un bel segnale di amore e passione e, si spera, incitamento affinché si lavori per rilanciare il calcio ad Agrigento.

Pur giocando una buona gara la Fortitudo Moncada Agrigento si è dovuta arrendere all’Eurobasket Roma: 84 a 78. Gara sostanzialmente equilibrata anche se i biancazzurri di Franco Ciani hanno quasi sempre dovuto rincorrere.

Roma ha confermato l’ottimo valore tecnico ma la Fortitudo Moncada Agrigento non è stata da meno, lottando con grande determinazione. Questa volta, però, nell’ultimo quarto è mancato quel qualcosa in più che avrebbe fatto la differenza.

Nelle fila di Agrigento da menzionare i 18 punti di Cannon, i 16 punti di Bell. Molto bene anche Zilli ed Evangelisti.

Roma, dell’ex play Alessandro Piazza, è stata brava a gestire la gara ed ha mostrato una maggiore lucidità e continuità.

Leonis Roma – Fortitudo Agrigento (23-20; 18-20; 18-16; 25-22).

Leonis Roma: Amici 16, Fall 17, Zeisloft 27, Hollis 9, Piazza 5, Toure 2, Cicchetti, Rocchim Fanti, Santini, Infante 3, Loschi 5. All Corbani.

Fortitudo Agrigento: Pepe 9, Cannon 18, Zilli 14, Ambrosin 3, Bell 16, Sousa 1, Fontana, Guariglia 4, Cuffaro, Evangelisti 13. All Ciani.

 

“Quattro anni passati con Ale Piazza lasciano il segno. C’è un affetto di un certo tipo ed una grande stima. Ma c’è anche una grande conoscenza. Dobbiamo essere bravi a togliergli i punti di forza. Piazza, ha le reali qualità per stupirci con qualcosa che non sappiamo. Le raccomandazioni sono quelle di essere, anche con lui, massimamente intensi. ‘Piazzino’, è il frangiflutti della loro difesa, se subissimo la sua pressione potremmo andare in affanno.”.

Il coach della Fortitudo Moncada Agrigento, Franco Ciani, avvisa i suoi. Domani sera altra gara impegnativa per i biancazzurri che a Ferentino affrontano l’Eurobasket Roma dell’ex play Alessandro Piazza. Galvanizzata dall’ottimo inizio di campionato, Agrigento cerca conferme e soprattutto continuità di gioco, verificare il miglioramento di alcuni aspetti legati alla gestione complessiva dei match.

Il coach friulano presenta la sfida di domani sera con Roma.

“Il tasso qualitativo dell’Eurobasket è molto alto, nettamente di prima fascia. Le aspettative e le ambizioni di società, tecnico e squadra non sono mai state tenute nascoste. Giochiamo contro una delle squadre costruite e volute per provare a vincere il campionato. Dobbiamo giocare con la massima attenzione ed iniziare subito con un approccio giusto. Non dobbiamo concedergli il ritmo della gara, dobbiamo essere competitivi e intensi dal primo minuto.

Se l’Eurobasket dovesse giocare la sua pallacanestro, il nostro destino sarebbe segnato. Per questo, ripeto, che non dobbiamo sbagliare approccio alla gara ed essere subito pronti. In settimana abbiamo lavorato anche sulle caratteristiche individuali dei nostri avversari.

Le nostre due vittorie consecutive? Hanno regalato energia e morale, ma anche fiducia nei propri mezzi. La nostra squadra ha ancora molti esordienti, vincere fa bene. Dobbiamo tenere i piedi per terra, non dobbiamo pensare che queste partite ci diano una dimensione diversa. Se abbiamo vinto queste sfide è proprio perché le abbiamo interpretate come una squadra che ha la consapevolezza dei propri limiti e delle proprie qualità, facciamo tesoro di tutto questo”.

Tra i giocatori maggiormente decisivi ed efficaci d’inizio stagione sicuramente il play Amir Bell. L’americano si sta integrando sempre di più nel gruppo mettendosi in evidenza per tecnica, grande personalità e duttilità.

 “Contro l’Eurobasket non sarà facile, loro sono davvero forti. Sarà una sfida importante, noi siamo preparati. In settimana ci siamo allenati bene e sono contento che l’intesa con la mia squadra migliori di giorno in giorno. Il mio inizio? Speravo fosse cosi. Voglio fare tutto il possibile  per aiutare il mio team. Io qui mi trovo davvero a mio agio, voglio continuare a fare bene”.

La vittoria a Biella, per come è maturata, ha fascino ed importanza. Non è facile portare a casa il successo davanti ad oltre due mila persone, in un palasport tradizionalmente caldo, contro una squadra di valore. La Fortitudo Moncada Agrigento ci è riuscita compiendo davvero una bella “impresa”.

Dopo una partenza stentata la squadra di Franco Ciani ha dimostrato grande personalità, concentrazione e lucidità nei momenti topici. I biancazzurri sono riusciti a rimontare sedici punti ai piemontesi per poi superarli al foto finish.

Due punti d’oro. E sono quattro dopo due giornate di campionato. Inizio di stagione praticamente perfetto.  Coach Ciani si gusta la vittoria a Biella insieme agli artefici del colpo.

"Sono ovviamente molto soddisfatto per questi due punti, perché non è mai facile vincere in trasferta e tantomeno in questo palazzetto. Abbiamo avuto due facce, siamo stati troppo soft all'inizio e noi non possiamo permetterci di essere contemplativi, dobbiamo essere sempre attenti e concentrati al massimo. Mi è piaciuta invece molto la reazione che abbiamo avuto nella seconda parte della partita, dove abbiamo finalmente messo in campo la giusta attenzione e voglia di fare.

Dopo una reazione così, sarei stato contento anche se avessimo perso, e poteva succedere nel finale punto a punto. Da vittorie come questa si torna con convinzioni ed entusiasmo sicuramente rinforzatiBell? Si sta rivelando una garanzia dal punto di vista tecnico e dell'intensità, venendo infatti da un'ottima scuola come Princeton. Qualche canestro decisivo lo sbaglierà anche, ma settimana dopo settimana sta prendendo quel ruolo cardine di fulcro cui ruotiamo tutti attorno, pur avendo solo ventidue anni.

Sulla lunghezza del roster effettivamente qualcosa in più forse avevamo, anche se vorremmo dare più spazio ai nostri giocatori, ad esempio Cuffaro ed Evangelisti che oggi hanno avute poche occasioni di stare in campo".

 

Gran colpo della Fortitudo Moncada Agrigento. I biancazzurri si impongono sul difficile campo di Biella con il punteggio di 61 a 63.

Davanti ad oltre due mila spettatori, gli agrigentini hanno sfoderato una prestazione maiuscola specie nella seconda parte della gara. Nei primi due quarti i piemontesi hanno limitato il gioco della squadra di Franco Ciani. Harrel, Sims e Vildera sono le bocche di fuoco dei piemontesi. Dal riposo lungo la Fortitudo Moncada Agrigento si sblocca e inizia a recuperare il passivo di 16 punti. La rimonta sull’asse Bell – Cannon. Anche Pepe fa il proprio lavoro con grande efficacia e i biancazzurri rimontano.

La gara si gioca all’insegna dell’equilibrio fino alla fine. Ma Agrigento è premiata per la lucidità anche nei frangenti conclusivi e per l’ottima difesa che dal terzo quarto ha concesso poco ai padroni di casa.

Finisce col successo meritatissimo degli agrigentini che festeggiano la seconda vittoria consecutiva frutto di personalità e determinazione. Un nuovo successo che alimenta la classifica e galvanizza l’ambiente.  

Top scorer Jalen Cannon con 15 punti. Esordio in doppia cifra per Sousa, autore di 11 punti.

TABELLINO

Pallacanestro Biella - Moncada Rinnovabili Agrigento 61-63 (19-10, 20-13, 8-19, 14-21)

Pallacanestro Biella: Harrell 19 (6/13, 2/5), Sims 18 (6/14, 0/2), Wheatle 7 (3/5, 0/1), Vildera 7 (3/4, 0/0), Chiarastella 7 (1/3, 1/3),  Saccaggi 3 (1/3, 0/3),  Torgano 0 (0/2, 0/0), Pollone 0 (0/1, 0/0), Nwokoye 0 (0/0, 0/0),  Bertetti 0 (0/0, 0/0). All. Carrea

Moncada Rinnovabili Agrigento: Jalen Cannon 15 (6/8, 0/1),  Pepe 12 (2/3, 2/5), Bell 11 (4/9, 1/4), Sousa 11 (4/4, 1/2), Zilli 7 (1/7, 0/0), Fontana 5 (1/3, 1/6), Ambrosin 2 (1/3, 0/5), Evangelisti 0 (0/0, 0/1),  Guariglia 0 (0/2, 0/0), Cuffaro 0 (0/0, 0/1). All.Ciani

 

 

Stato di allerta meeto: tutte le attività sportive sono sospese. A disporlo l’ordinanza del sindaco di Agrigento, Calogero Firetto. E’, dunque, rinviata la gara di calcio del campionato di Promozione Akragas – Don Bosco Partinico.

Le due squadre e la terna arbitrale si presenteranno regolarmente allo stadio Esseneto, dopodiché il vice presidente e segretario dell’Olimpica Akragas, Francesco Filippazzo, consegnerà all’arbitro copia dell’ordinanza sindacale.

La gara sarà rinviata a data da destinarsi. Ad ufficializzarlo è una nota dell’ufficio stampa dell’Olimpica Akragas.

 

Non poteva esserci esordio migliore per la Seap Aragona. Le biancazzurre di Francesco Eliseo hanno battuto in Campania la Nemesi Stabiae, tre set a zero.

Le agrigentine hanno faticato solo nel primo set, concluso col punteggio di 27-29. Meno sofferenza nel secondo e terzo, terminati 20-25 e 17-25.

Un successo importante per iniziare bene il campionato di serie B2. La Seap Aragona muove subito la classifica con l’obiettivo d’essere protagonista fino in fondo.  

 

Ecco il tabellino della Seap Aragona:

Baruffi 3 punti, Composto 6, Do Nascimento 3, Cusumano 3, Falcucci 12, Cammisa 7, Biccheri 4.

 

Sabato prossimo si inizia. Si gioca per i punti e per la classifica. La neopromossa Seap Aragona è ai nastri di partenza della nuova B2 con il preciso obiettivo d’essere tra le principali protagoniste. Dirigenza, tecnici e squadra non si nascondono: “l’obiettivo è vincere il campionato”. L’esordio per le ragazze del presidente Nino Di Giacomo è in trasferta, sabato prossimo, a Castellammare di Stabia. La squadra continua la preparazione in vista dell’appuntamento ed in tutte c’è voglia di iniziare.

"Finalmente inizia il campionato e non vediamo l'ora di scendere in campo – afferma la palleggiatrice Martina Baruffi. È senza dubbio una trasferta insidiosa e dobbiamo giocare al massimo delle nostre potenzialità per portare a casa i tre punti. Ci stiamo preparando nel migliore dei modi, con la massima determinazione e concentrazione. Vogliamo partire col piede giusto, vogliamo vincere".

Sarà partita speciale per il tecnico Francesco Eliseo che per la prima volta in carriera giocherà da avversario in Campania, nella sua terra.

"Siamo pronti ad affrontare il Castellammare di Stabia. Ci alleniamo da due mesi per arrivare al top della condizione fisica per l'esordio in campionato. La squadra è carica al punto giusto. L'obiettivo è la vittoria e faremo di tutto per ottenerla, contro un avversario forte e motivato ". 

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments