Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Carmelo Lazzaro

Carmelo Lazzaro

Dalla Lega Sicula fanno sapere che si libera un posto per partecipare al prossimo campionato di Promozione. Se entro le 12 di martedì 14 agosto da Agrigento perverrà la documentazione necessaria e la quota d’iscrizione di 7.500 euro, la città di Agrigento potrebbe avere una nuova squadra di calcio ammessa al torneo di Promozione girone A. In questo modo verrebbe accolta la richiesta del sindaco Firetto al presidente della Lega Sicula, Santino Lo Presti.

Adesso è corsa contro il tempo per costituire un nuovo gruppo dirigente. C’è da fondare la nuova società e, rapidamente, costruire la squadra. Bisognerà vedere quale sarà la risposta delle forze produttive agrigentine. Da questo dipende il futuro del calcio ad Agrigento. Si riparte praticamente da zero.

Dalla Lega Sicula fanno sapere che si libera un posto per partecipare al prossimo campionato di Promozione. Se entro le 12 di martedì 14 agosto da Agrigento perverrà la documentazione necessaria e la quota d’iscrizione di 7.500 euro, la città di Agrigento potrebbe avere una nuova squadra di calcio ammessa al torneo di Promozione girone A. In questo modo verrebbe accolta la richiesta del sindaco Firetto al presidente della Lega Sicula, Santino Lo Presti.

Adesso è corsa contro il tempo per costituire un nuovo gruppo dirigente. C’è da fondare la nuova società e, rapidamente, costruire la squadra. Bisognerà vedere quale sarà la risposta delle forze produttive agrigentine. Da questo dipende il futuro del calcio ad Agrigento. Si riparte praticamente da zero.

All'Esseneto di Agrigento non si sentono più i cori da stadio. Non si vede giocare da tempo sul rettangolo un tempo verde ed oggi sempre più secco. Oramai si leggono solo le scritte dei tifosi che si sentono traditi da chi ha portato l’Akragas a scomparire dalla mappa del calcio.  L’Akragas non esiste più nonostante fino a non molto tempo fa si diceva non avesse debiti, che i conti fossero in ordine, e non fosse a rischio scomparsa. Il club è in liquidazione.

I tifosi biancazzurri attraverso queste scritte apparse all’esterno dello stadio di Agrigento esprimono la loro amarezza e rabbia. “Avete ucciso il sogno di questa città. Siete senza dignità…”. Non vogliono più società improvvisate. Non vogliono falsi progetti. Non vogliono squadrette per fare solo presenza in campo. Chiedono rispetto. 

Se si riuscirà a trovare qualche soldo e qualcuno disposto ad organizzare una nuova società si ripartirà dal basso, dal profondo calcio dilettantistico. Il calcio ad Agrigento azzerato da una gestione totalmente fallimentare e per nulla lungimirante.      

Paolo Nicoloso è un nuovo giocatore della Fortitudo Moncada Agrigento. Il giovane, classe 2000, è cresciuto tra l’Asd Majanese e la Libertas San Daniele con la quale ha esordiato in serie C.

Nicoloso è ritenuto un giovane di talento. Ad Agrigento avrà modo di crescere sotto la guida di coach Ciani e farà anche parte della formazione under 20.

Il tecnico agrigentino Franco Ciani si dice contento del nuovo acquisto che interessava anche ad altri importanti club. La Fortitudo Moncada è stata più brava e rapida nel chiudere la trattativa.  

Nasce una collaborazione tra la Fortitudo Moncada Agrigento e la Real Basket Agrigento. L’obiettivo è quello di meglio valorizzare il settore giovanile. Sarà proprio la Real Basket di Alessandro Bazan e Gianni Portannese ad occuparsi della gestione ed organizzazione del settore giovanile della maggiore squadra agrigentina.

Per le prossime tre stagioni, la Real Basket diverrà società satellite della Fortitudo Moncada Agrigento ed in futuro non è escluso un ulteriore prolungamento dell’accordo.

Un’affiliazione certamente positiva e che contribuirà a far crescere il movimento cestistico giovanile. La Real Basket conta già un buon numero di iscritti che andranno ad unirsi a quelli della Fortitudo.   

L’accordo raggiunto rappresenta un altro tassello al progetto di collaborazione tra le società per ottimizzare al meglio l’impiego delle risorse da mettere in campo e creare un movimento cestistico più numeroso e qualitativo. Siamo davvero onorati del compito assegnatoci dalla Fortitudo Agrigento, che credo sia frutto di un riconoscimento al lavoro che abbiamo svolto in questi pochi anni dall’inizio della nostra attività. Il lavoro sarà ancora più impegnativo, ma lo stimolo che ci danno i ragazzi basta per dare il meglio e per fare tutto ciò che rientra nelle nostre possibilità. E’ doveroso da parte mia ringraziare il presidente Salvatore Moncada per la fiducia che ripone in noi e il nostro Dirigente responsabile del settore giovanile Gianni Portannese per essersi fatto promotore di questa idea che ha trovato il favorevole consenso di tutte le parti in causa”.  

“Un giocatore dalla grande tempra caratteriale e dalle grandi motivazioni”. Il coach Franco Ciani presenta così il nuovo acquisto della Fortitudo Moncada Agrigento, Dimitri Sousa. Brasiliano, classe ’94, ala, ha giocato sia in Brasile che negli Stati Uniti. Sousa vanta esperienza in Italia per aver giocato con Teramo e Siena. Dopo si è trasferito negli Usa per iniziare il percorso collegiale negli Uva-Wise nella NCAA.

 “E’ un giocatore che ha una grande tempra caratteriale. La sua storia è anche il suo impegno di avere un futuro importante nella pallacanestro, ci ha convinti. Come ci ha convinti la sua volontà e la sua grande motivazione. Ha lasciato il Brasile a 14 anni, sono scelte precise e mirate di un giocatore che sa ciò che vuole.

La sua grande voglia di fare e di emergere ci ha piacevolmente sorpresi.  Sotto il profilo tattico, è un giocatore di quasi due metri. E’ il classico 4 che può fare anche il 3. Dimitri può darci una duttilità maggiore, ci mancava un giocatore così. Ha un buon tiro da tre punti ed è dotato di grande atletismo. Anche lui dovrà ambientarsi a giocare nel campionato di A2, sono certo che farà bene”.

Sarà l’Orlandina la prima avversaria della Fortitudo Moncada Agrigento nel nuovo campionato di serie A2 di basket. Si inizia domenica 7 ottobre. Gli agrigentini debutteranno al pala Moncada. La prima trasferta sette giorni dopo a Biella. Il derby con Trapani si gioca il 23 dicembre in trasferta. La regular season si concluderà sabato 20 aprile.

Sull’inizio di campionato ecco il commento del direttore sportivo della Fortitudo Moncada Agrigento, Cristian Mayer.

"Al pronti via, abbiamo delle partite toste. Questo significa che dobbiamo arrivare prontissimi alla prima di campionato. Affronteremo il derby contro Cado d’Orlando, sono certo che sarà una partita molto particolare.

Dobbiamo arrivare prontissimi, anche mentalmente. La squadra deve essere affamata. Il nostro girone si è rinforzato, soprattutto nei piani alti. Derby di Natale contro Trapani? Per noi è stato sempre molto fortunato. Dispiace non farlo ad Agrigento, vuol dire che Trapani è più fortunata di noi”.

L’organico è oramai completo e, sulla carta, dovrebbe consentire alla neopromossa Seap Aragona di essere tra le protagonista del prossimo campionato di serie B2. L’ultimo acquisto del presidente Nino Di Giacomo è quello della genovese Martina Marangon, libero, classe 1998, alta 168 cm.

“Ho scelto la Seap Aragona perché fin da subito ha mostrato molto interesse nei miei confronti. La società ha un obiettivo importante e, da persona ambiziosa quale sono, ho accettato perché voglio dare il mio contributo per avvicinarci sempre più all’obiettivo che è di tornare in serie A. Mi piace vincere e, quindi, da questa stagione mi aspetto di ottenere la promozione e, perché no, vincere anche la Coppa Italia. Ovviamente ho anche obiettivi personali, voglio crescere pallavolisticamente e caratterialmente”.

La nuova Seap Aragona si presenta molto rinnovata e con l’adeguata esperienza per un campionato d’avanguardia: l’intento della società è quello di lottare per le prime posizioni e conquistare la Coppa Italia di categoria.

Sotto la guida tecnica di Francesco Eliseo e Dino Arnona, la preparazione atletica inizierà il 20 agosto e si svolgerà in sede. Il campionato inizierà il 13 ottobre. La regular season terminerà il 4 maggio. La Seap Aragona è stata inserita nel girone I comprendente otto squadre siciliane, due calabresi e altre tre campane.

Tra le squadre attrezzate per le posizioni di vertice quasi sicuramente Roccalumera, Kondor Catania, Pedara e Reggio Calabria.

 

Ecco le squadre del girone I di serie B2:

LINK CAMPUS UNIVERS.CAST/MARE NA
NOLA CITTA’ DEI GIGLI NA
BATTIPAGLIESE VOLLEY SA
LAC VOLLET REGGIO CALABRIA
VOLLEY REGHION RC
SEAP PALL. ARAGONA AG
PALLAVOLO SICILIA CATANIA
PLANET STRANO LIGHT PEDARA CT

VOLLEY GIARRE CT
SIFI KONDOR CATANIA
AMANDO VOLLEY ROCCALUMERA ME
ARD PALERMO
CASTELVOLLEYSELINUNTE C.VETRANO TP

 

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments