Login to your account

Username *
Password *
Remember Me
Carmelo Lazzaro

Carmelo Lazzaro

“Abbiamo iniziato con una vittoria. Siamo contenti ma adesso programmiamo il futuro tutti insieme”.

Salvatore Bottone non ha voluto mancare al derby di Racalmuto e si è goduto il primo successo della “sua” Olimpica Akragas. “Sua” in realtà lo è sempre stata visto che da tifoso appassionato la segue sin da ragazzino. Adesso ricopre il ruolo di presidente ed ha un sapore assolutamente diverso.

“E’ un onore ed un onere dal momento che mi sento ancora più responsabile delle vicende della nostra amatissima Akragas. Era importante dare un nuovo assetto dirigenziale e rimettere ordine. Insieme ad un gruppo di amici appassionati biancazzurri abbiamo voglia di impegnarci per dare innanzitutto una vera identità al club. L’Akragas è un patrimonio importante della città e della provincia di Agrigento, ci auguriamo di poterla rilanciare.

Per riportarla dove merita sarà necessaria la partecipazione di tutti, a cominciare dai tifosi: da ora in poi bisognerà essere presenti e partecipi. Mi auguro che le forze produttive possano far parte del nostro progetto. Tengo a sottolineare che questa dirigenza non chiude a nessuno. Anzi, tutt’altro. Chiunque vorrà partecipare troverà le porte aperte e massima cordialità e trasparenza.

L’Akragas è di chiunque la ami e voglia adoperarsi per farla crescere. In questa fase abbiamo solo provveduto a definire l’organigramma di base. Era doveroso farlo. Adesso lavoreremo per ampliare la forza economica e dare consistenza al progetto. Un ringraziamento va a Giovanni Amici e quanti lo hanno collaborato per avviare la nuova Olimpica Akragas. Giovanni e gli altri, ovviamente, continueranno ad essere preziosi e saranno parte attiva del club”.

Il presidente Bottone è animato da entusiasmo. “Spero che l’entusiasmo torni a fare breccia tra gli agrigentini, nelle famiglie, tra i giovani. Con l’impegno di tutti dobbiamo riscoprire il valore immenso della nostra Akragas”.

 

L’Akragas festeggia con una bella vittoria la definizione del nuovo assetto dirigenziale. I ragazzi di Giovanni Falsone hanno superato in trasferta nel derby il Racalmuto. Tre a uno il successo dell’Akragas. Vittoria meritata e già quasi ipotecata nel primo tempo grazie al tre a zero parziale. I gol sono stati firmati dal neo acquisto Cimino, poi un autogol e terza marcatura di Falsone.

Nel secondo tempo il Racalmuto ha sfiorato il gol in più di una occasione ma il portiere Casella è stato bravo a sbarrare la porta dell’Akragas. Non è riuscito a negare, però, il gol consolazione messo a segno da Campione.

Positivi gli esordi degli ultimi arrivati in casa Akragas: Cimino, autore di un gol, ed Enrico Maniscalco. Per quest’ultimo si tratta di un ritorno in maglia biancazzurra. Il centrocampista nisseno ha giocato ad Agrigento nel periodo di presidenza di Giuseppe Di Rosa. La sua esperienza tornerà certamente utile all’Akragas. Nei prossimi giorni è atteso qualche altro rinforzo.

Quelli conquistati col Racalmuto sono tre punti preziosi che alimentano ottimismo e fiducia per il proseguo della stagione.

 

La Seap Aragona continua il percorso di crescita tecnico e caratteriale. Le ragazze di Francesco Eliseo si sono sbarazzate con un secco tre a zero anche del Pedara. Al palasport Nicosia partita piacevole vinta con merito dalle agrigentine. 25-20; 25-15; 25-24 i parziali.

Se nel primo e secondo set la Seap ha controllato la gara piuttosto agevolmente, nel terzo set ha dovuto faticare subendo la reazione delle catanesi. Le battute di Fiamma Giuffrida e gli attacchi di Bellapianta mettono in difficoltà la ricezione agrigentina ma la svolta arriva dalla panchina. Gli avvicendamenti sortiscono gli effetti sperati e Aragona rimonta e vince con carattere e determinazione.

E’ la settima vittoria complessiva e la quinta consecutiva. Applausi del pubblico ed il cammino prosegue.

 

Questo il tabellino della Seap Aragona:

Baruffi 2, Biccheri 16, Composto 11, Macedo 7, Cammisa 14, Do Nascimento 11, Marangon (L), Falcucci, Valente 1, Gabriele, Messina n.e., Cusumano n.e., Sicorello (L2) n.e. All.: Francesco Eliseo.

  

Definito il nuovo assetto dirigenziale dell’Olimpica Akragas. Il nuovo presidente del club biancazzuro è il medico agrigentino Salvatore Bottone. Da sempre super tifoso dell'Akragas in passato è stato impegnato in politica in qualità di consigliere comunale di Agrigento.

Vice presidente è stato nominato Enzo Nocera, dipendente comunale e già dirigente e addetto stampa dell'Akragas negli scorsi anni. 

Direttore generale è, invece, l'imprenditore di Naro, Giuseppe Brunco.

Restano in società anche i fondatori del club nato la scorsa estate dalle ceneri dell’Akragas, Giovanni Amico e Giuseppe Bartolomeo. Il segretario continuerà ad essere Francesco Filippazzo.

Il nuovo gruppo dirigenziale intende coinvolgere nuovi sponsors e le forze produttive locali per rilanciare il calcio in città. 




Lo scorso anno ha vinto con merito il campionato approdando in B2. Con questa motivazione il Coni di Agrigento ha conferito il riconoscimento alla Seap Aragona di volley femminile nell’ambito della “Festa dello sport 2018”.

A ritirare il riconoscimento è stato il dirigente del club, Gaetano Collura.  

Anche la Fortitudo Moncada Agrigento tra i premiati in occasione della “Festa dello sport 2018” organizzata dal Coni. L’evento si è svolto nello spazio Temenos di Agrigento.

Il club festeggia i 50 anni di attività sportiva. A ritirare il riconoscimento è stato il direttore sportivo, Cristian Mayer.  

"Sono contento che la società sia stata premiata. E’ un premio meritato non solo per gli sforzi economici del presidente Salvatore Moncada ma anche per l’impegno e per la costanza". 

Rientra Tommaso Guariglia a tempo pieno. Ancora assente il capitano Marco Evangelisti. Sono le ultimissime in casa Fortitudo Moncada Agrigento alla vigilia della gara esterna con Casale Monferrato. La gara del pala Ferraris (domenica dalle 18) è valevole per l’undicesima giornata di campionato di serie A2.

Agrigento è galvanizzata dalla vittoria con Tortona e spera di dare continuità ai risultati positivi. Della prossima gara hanno parlato il coach Franco Ciani e Lorenzo Ambrosin.

Franco Ciani sottolinea l’importanza della gara nella quale servirà grande attenzione.

" Casale Monferrato è una delle squadre migliori di questo campionato nel correre, nel giocare in campo aperto e nell’imporre ritmi alti. Faranno, sotto il profilo difensivo, grande pressione su di noi. Anche in attacco dobbiamo riuscire ad essere bilanciati. La Novipiù è capace di punirti immediatamente, dobbiamo essere massimamente concentrati. Per noi come sempre l’aspetto difensivo sarà fondamentale, traiamo serenità nelle scelte che facciamo in attacco nei momenti in cui limitiamo le qualità offensive degli avversari. Servirà migliorare la qualità dei possessi.

Vittorie? Giocando con applicazione siamo una squadra molto competitiva, ma questo non deve sfociare nella presunzione. La partita contro Tortona è stata straordinariamente dispendiosa, in settimana abbiamo avuto il ritorno a tempo pieno di Tommaso Guariglia. A Casale giocheremo, però  senza Marco Evangelisti. Questo gruppo non si è mai fermato, facendo di necessità virtù". 

In casa Fortitudo Moncada c’è voglia di continuare a fare bene. Il gruppo è solido e desidera continuare a stupire, come afferma Lorenzo Ambrosin.

"Veniamo da una serie positiva, dobbiamo continuare a percorrere questa squadra. Contro la Novipiù Casale Monferrato non sarà di certo una partita semplice. Loro hanno un grande ritmo. Dobbiamo essere bravi a frenare le loro iniziative, la nostra difesa deve essere solida, solo così l’attacco potrà produrre punti importanti”.

 

La Fortitudo Agrigento è indiscutibilmente tra le migliori società del panorama sportivo siciliano ed è anche tra le più longeve e sane.  Venerdì prossimo, ad Agrigento, allo Spazio Temenos”, la società del presidente Salvatore Moncada verrà premiata dal Coni.

Il riconoscimento sarà consegnato in occasione della festa della sport con la motivazione di “Società Benemerita per i 50 anni di attività”. La cerimonia avrà inizio alle 16,30.

In una nota la Fortitudo Agrigento ringrazia il delegato provinciale del Coni di Agrigento, Antonella Attanasio.

  1. Popular
  2. Trending
  3. Comments